Corsi di formazione per disoccupati ?>

Corsi di formazione per disoccupati

Corsi di formazione per disoccupati: le novità del settore, come scegliere, le risorse on e offline

La recessione economica che stanno vivendo i paesi dell’Eurozona, le difficoltà attuali delle imprese e i dubbi sul futuro portano inevitabilmente all’incremento del livello di disoccupazione. In Italia sia giovani che meno giovani si trovano infatti in questa condizione e l’unico modo per uscirne è quello di investire nelle proprie conoscenze per essere più competitivi e presentarsi sul mercato del lavoro con maggiori qualifiche o valutare la strada del diploma online.

Esistono svariati corsi di formazione per disoccupati: da una parte troviamo i numerosi corsi per disoccupati privati elencati sui numerosi siti specializzati di settore. La scelta più conveniente è però probabilmente quella di rivolgersi a percorsi finanziati con il sostegno del Fondo Sociale Europeo che eroga agli Stati e alle Regioni contributi mirati alla formazione.

Disoccupati e inoccupati possono partecipare ad uno dei corsi di formazione presso gli enti accreditati dalla regione in cui risiedono ed usufruire di voucher formativi a copertura delle spese del corso.

Recentemente, con l’attuazione del programma FSE-POR 2007/2013, alcune regioni d’Italia, tra le quali Basilicata, Campania, Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Marche, Molise, Valle d’Aosta e Veneto, hanno pubblicato i bandi per l’ottenimento dei voucher formativi per l’Alta formazione (scadenza domande 21/09/2012).

Il voucher è un’agevolazione finanziaria che permette di sostenere i costi dell’iscrizione ad uno dei corsi di formazione elencati nel catalogo interregionale on-line disponibile presso il portale Altaformazioneinrete.it

Possono partecipare laureati (disoccupati/inoccupati, occupati) e persone in CIGO, CIGS e mobilità con almeno il diploma di scuola secondaria superiore.

Il lavoratore disoccupato deve essere iscritto ai Centri per l’Impiego ed aver firmato l’apposita dichiarazione di immediata disponibilità allo svolgimento di attività lavorativa.

Per usufruire di queste opportunità formative è necessario leggere i requisiti previsti dal bando della propria regione e verificare le modalità di erogazione dei vaucher. Per alcune regioni anche la coerenza del corso con gli studi pregressi potrebbe essere determinante.

I corsi possono svolgersi sia in aula che in modalità FAD, formazione a distanza.
In questo ultimo caso i partecipanti possono accedere ad una piattaforma online dove interagire in tempo reale con i formatori, riducendo notevolmente le spese e i tempi per lo spostamento.

La maggior parte dei corsi formativi prevede anche lo svolgimento di uno stage professionalizzante all’interno di istituti accreditati.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

* Copy this password:

* Type or paste password here:

852 Spam Comments Blocked so far by Spam Free Wordpress